Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

per tutti i veicoli a motore

E' fatto obbligo effettuare ogni dodici mesi il controllo dei gas di scarico per tutti i veicoli che entrano nel territorio del Comune di Roma, a prescindere dalla residenza di chi guida e dall'immatricolazione del mezzo, avvenuta eventualmente fuori Roma.

 


Stralcio dal sito del comune di roma www.comune.roma.it/ambiente: Il contrassegno attestante l'avvenuto controllo, il bollino blu, rilasciato dalle officine autorizzate, deve essere esposto sul parabrezza dell'autoveicolo; in caso di smarrimento o deterioramento, l'avvenuto controllo potrà essere dimostrato attraverso la documentazione rilasciata dalle officine.


L'attestato dell'avvenuto controllo è valido 12 mesi e deve essere rinnovato entro la scadenza di tale periodo.
Il costo per il controllo annuale dei gas di scarico dei veicoli, è di euro 7,75. Gli autoveicoli che entro i 12 mesi successivi al controllo sostengono la revisione ai sensi dell'art. 80 del codice della strada da parte della motorizzazione civile devono ottenere l'attestato dell'avvenuto controllo dei gas di scarico ed il bollino blu nell'ambito delle operazioni di revisione. In questa occasione il rilascio del contrassegno dell'avvenuto controllo dei gas il costo è di 3 euro.


Sono esclusi dall'obbligo di effettuazione del controllo dei gas di scarico tutti i veicoli storici, autoveicoli, motoveicoli (anche 2 tempi) regolarmente iscritti ad uno degli appositi registri di cui al regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della strada.

Art. 60 del Codice della strada stralcio: .... Rientrano nella categoria dei motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico tutti quelli di cui risulti l'iscrizione in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI .

 Classe ambientale dei motoveicoli

 Per conoscere la classe ambientale di omologazione della tua motocicletta o del tuo ciclomotore (EURO 0, EURO 1, EURO 2, EURO 3) controlla la direttiva di riferimento riportata sulla carta di circolazione o sul certificato di idoneità tecnica.

 

CLASSE AMBIENTALE: Verifica la classe ambientale di appartenenza (Categoria Euro) del tuo veicolo cliccando qui.

Direttiva di riferimento per i motoveicoli a 2, 3 e 4 ruote

Euro 0:   Nessuna (motoveicoli non conformi alla Direttiva 97/24/CE e successive)

Euro 1:   97/24/CE
Euro 2:   2002/51/CE - Fase A; 2003/77/CE rif. 2002/51/CE - Fase A
Euro 3:   2002/51/CE - Fase B; 2003/77/CE rif. 2002/51/CE - Fase B (prevista solo per i                                                       motocicli a due ruote)

Direttiva di riferimento per i ciclomotori

Euro 0:   nessuna  (ciclomotori non conformi alla Direttiva 97/24/CE)

Euro 1:   97/24/CE – Fase I

Euro 2:   97/24/CE - Fase II